Menu Content/Inhalt
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)

Share/notice

Home Skill shortage ECDL IT Admin
 Software nella scuola Reti locali Internet
Una prospettiva per il personale della scuola: le certificazioni professionali Print E-mail
Monday, 17 September 2007 06:37

L'AICA - Associazione Italiana per l'Informatica e il Calcolo Automatico - cura, per l'Italia, l'erogazione di vari livelli di certificazioni professionali ECDL di valenza internazionale. Per i corsisti della figura C del ForTic è di particolare interesse il livello ECDL Advanced-Specialista ICT. Si tratta infatti di una certificazione rivolta all'IT Administrator, ossia a quella figura professionale che svolge il ruolo di supervisione del sistema ICT.

La certificazione completa comporta il superamento dei 5 esami relativi ai seguenti moduli:

  1. Hardware
  2. Operating System
  3. Network Services
  4. Network Expert User
  5. Security
In funzione delle specifiche esigenze, è tuttavia possibile acquisire la certificazione relativa soltanto a uno o ad alcuni dei moduli previsti. Ogni modulo è infatti indipendente dagli altri e dà luogo ad una certificazione separata.

Compiti dell'IT Administrator sono:

  • amministrare sistemi informativi di contenute dimensioni, tipicamente configurati in modalità client-server;
  • identificare e risolvere problemi di primo livello;
  • diagnosticare problemi di maggiore complessità e richiedere l'intervento dello specialista in grado di risolverli;
  • identificare le esigenze (aggiornamenti, modifiche, ampliamenti, ecc.) del sistema informativo e fungere da interfaccia con gli specialisti/fornitori;
  • essere il punto di riferimento per gli utenti del sistema informativo di cui è supervisore.

Questa certificazione professionale ha molti punti in comune con il percorso formativo C .

La formazione del profilo C (ForTic CM 55) riguarda, come noto, un “superuser”, ovvero un utente con un livello di competenza che gli consente di svolgere un ruolo di supervisione del sistema ICT e di assistenza ai colleghi.

I compiti di questo utente-avanzato si possono ricondurre a tre tipologie:

  • amministrare sistemi di modesta complessità, tipicamente personal computer collegati in rete locale con tipiche configurazioni client-server;
  • fare da interfaccia con gli specialisti per i problemi di tipo corrente;
  • supportare i decisori scolastici nelle scelte connesse con l’ICT e in particolare Internet.

Ci sono ovviamente non poche differenze, sia di impostazione che di contenuti, fra i profili C-MIUR e IT Administrator. In particolare, come tipico della formazione, la descrizione del profilo C è per obiettivi, mentre quella dell’ECDL Advanced – IT Administrator è per conoscenze. Può tuttavia essere utile al corsista C avere una prospettiva di ulteriore approfondimento e di completamento della formazione, magari su base volontaria e individuale, che possa comunque consentirgli l’acquisizione di una certificazione professionale riconosciuta internazionalmente, quale è appunto quella ECDL.

È disponibile uno studio comparativo tra i due profili ECDL IT Administrator e ForTIC Figura C

^top

Last Updated on Tuesday, 16 October 2007 07:08
 
designed by www.madeyourweb.com