Use Print
Tuesday, 11 September 2007 09:51

To encourage the evaluation and, if appropriate, the adoption of OSS in schools it's useful to propose solutions and distribution channels designed specifically for educational use in order to provide schools with a range of realistic possibilities along with essential information and evaluations of the software to be used. This is not a question of giving "quality labels" or adopting obligatory standards, but of proposing tried, tested and well-documented OSS solutions that meet the needs of education networks. The ability to make informed, autonomous choices is the crucial question – and the challenge – posed by OSS in schools.

Encouraging the growth of a network of online expertise at the service of schools and universities is of fundamental importance. In this respect, the central services for the promotion and reuse of software must also envisage a repository of documents and technical articles on OSS. Here again, as with the central support services, it will be useful to exploit existing experiences in the Ministry for Education, Universities and Research.

Direct use of open source products

Open source packages can certainly be used in place of or together with proprietary software in support of teaching activities, network or network service's management, or administrative activities. From the teaching point of view, the use of open source packages together with proprietary ones helps students to understand that there is often a wide choice and numerous alternatives available. Examples of tools that can be used in this field are Linux, Apache, OSS office automation suites.

Analysis and study of open source code

The advantage of OSS is that its source code can be accessed. For this reason many people argue that OSS and other types of accessible software can be used not only as a direct working tool (see above) but also as a subject of study. The source code of open source products can be studied to teach the principles and techniques of computer science. Examples of this use are: study and organisation of a compiler, the structure of a network server and techniques for indexing databases. In this respect, computer science is a discipline that, in addition to a theoretical base, requires a substantial practical component. This component consists of both the direct development of the code on the part of the learner, and the study of existing programs that could be used to demonstrate the techniques needed for programming and the best practices to increase significantly the capabilities and skills of the students. However, for this to take place in reality, the source code under consideration must be of a high quality and adhere strictly to the principles that one is seeking to impart (although examination of bad programming can be extremely informative). The quality of the software does not derive automatically from the fact that its code is open source.

Development and integration of an open source code

The third field in which OSS can play an important role is in advanced laboratory work, especially in the final years of secondary school. Examples include extending the functionality of existing systems, integrating other open source and proprietary software programs or systems, and the addition of new data formats.

Modification of open source resources and their reuse in teaching and network services

This area involves the work being done by some groups of teachers and programmers in developing teaching software, including: software for teaching various subjects that has been adapted by teachers/developers to meet their own needs; utilities for teaching and school organisation developed and modified by the teachers; and distribution of solutions or systems for specific use in schools, such as the distribution of the Linux operating system.

Fondamentale è favorire la crescita di un network di competenza on-line a servizio di scuola e università. I servizi centrali per la promozione e il riuso del software discussi in precedenza devono prevedere a tal proposito anche un repository di documenti e articoli scientifici sul software OS. Anche in questo caso, come per i servizi centrali di supporto, sarà utile sfruttare le esperienze già in atto nel MIUR.

Utilizzo diretto di prodotti Open Source

I pacchetti OS possono certamente essere utilizzati in alternativa o congiuntamente a software proprietario a supporto sia di attività didattiche, sia per gestire reti e servizi di rete, sia per attività amministrative. Dal punto di vista didattico, l'utilizzo di pacchetti OS insieme a pacchetti proprietari, fa comprendere agli studenti che l'offerta è spesso diversificata e presenta numerose alternative. Esempi di strumenti utilizzabili in questo ambito sono Linux, Apache, le suite di office automation OS, gli strumenti per la gestione dei servizi di rete, i programmi di supporto alla formazione.

Analisi e studio di codice Open Source

Il vantaggio del software OS sta nella disponibilità del codice sorgente. Per questo motivo molti ritengono che il software OS, come le altre tipologie di software che presentano tale disponibilità, possa essere utilizzato non solo come strumento di lavoro diretto (vedi punto precedente), ma anche come oggetto di studio. Il codice sorgente dei prodotti OS può essere mostrato per insegnare i principi e le tecniche dell'informatica. Esempi di questo utilizzo sono: lo studio ed organizzazione di un compilatore, la struttura di un server di rete, le tecniche di indicizzazione per basi di dati.
È indubbio, a questo proposito, che l'informatica è una disciplina che richiede accanto alla formazione teorica una sostanziale componente pratica. Tale componente consiste sia nello sviluppo diretto di codice dal parte del discente, sia nello studio di programmi esistenti che possono essere utilizzati per mostrare nel concreto le tecniche di programmazione e best practice utili per incrementare significativamente la capacità e le competenze degli stu- denti. Ma perché ciò possa veramente accadere, il codice sorgente considerato deve essere di alta qualità e aderire strettamente proprio a quei principi che si vuole comunicare (o al limite presentare controesempi che in negativo offrano comunque un contributo didattico rilevante). Tale qualità non è automaticamente derivabile dal fatto che il codice sia OS.

Sviluppo e integrazione di/con codice OS

Il terzo ambito dove il software OS può giocare un ruolo importante è nelle attività di laboratorio avanzato, specie per gli ultimi anni delle scuole superiori. Esempi sono l'estensione di funzionalità di sistemi esistenti, la realizzazione di integrazioni con altri programmi/sistemi software sia open source che proprietari, l'aggiunta di nuovi formati dati.

Modifica e riuso di risorse OS per la didattica ed i servizi di rete

Quest'ambito si riferisce all'attività che alcune comunità di insegnanti e programmatori hanno svolto e svolgono per lo sviluppo di software didattico: software per l'insegnamento di varie discipline che sono adattati, per proprie esigenze, da alcuni insegnanti sviluppatori; utility per la didattica e l'organizzazione della scuola sviluppate e modificate da insegnanti; distribuzioni di soluzioni/sistemi a specifico uso scolastico quali, ad esempio, la distribuzione del sistema operativo Linux.

Last Updated on Thursday, 20 September 2007 06:41